Consultazione/ Parità di genere nell'UE nella fase attuale e priorità future

27/03/2019

La CE chiede il contributo a associazioni professionali e di categoria, sindacati e associazioni sindacali

Lanciata l’8 marzo, la consultazione vuole raccogliere opinioni sulla parità di genere nell'UE nella fase attuale e sulle priorità future. I contributi ricevuti aiuteranno la prossima Commissione a stabilire le priorità politiche in materia di parità di genere. Sarà possibile partecipare alla consultazione fino al 31 maggio.

Per partecipare alla consultazione

 

Consultazione/ Valutazione intermedia del programma di sostegno alle riforme strutturali

Individuare le azioni per migliorare l'efficacia, l'impatto e il valore aggiunto UE del programma

La Commissione è interessata a conoscere il parere degli stakeholder in merito alla valutazione intermedia del programma di sostegno alle riforme strutturali (maggio 2016 – dicembre 2018). In particolare desidera consultare il grande pubblico, le imprese, le associazioni di categoria che rappresentano le imprese, i gruppi d'interesse, ad esempio il mondo accademico, i gruppi di riflessione, le ONG. Sarà possibile partecipare alla consultazione fino al 4 giugno.

Per partecipare alla consultazione

 

Valutazione delle disposizioni della direttiva 2006/54/CE che attua il principio del trattato sulla parità di retribuzione

Ribadisce l'impegno a migliorare la parità di genere e ad affrontare le cause profonde del divario di retribuzione tra uomini e donne

La Commissione intende raccogliere le opinioni di un'ampia gamma di soggetti interessati, fra cui le autorità e amministrazioni pubbliche, le associazioni professionali e imprenditoriali, le organizzazioni e associazioni sindacali, le imprese, le associazioni femminili, gli organismi nazionali per la parità, gli ispettorati del lavoro, altri organismi nazionali, i cittadini, le organizzazioni della società civile e quelle non governative, i rappresentanti del mondo accademico e le organizzazioni che finanziano e svolgono attività di ricerca, comprese le università. Sarà possibile partecipare alla consultazione fino al 4 aprile 2019.

Per partecipare alla consultazione

 

Consultazione/ Consultazione pubblica sul futuro dell’Europa

Tutti i cittadini europei sono invitati a rispondere al questionario

L’obiettivo della consultazione è raccogliere le preoccupazioni, speranze e aspettative per il futuro dell’UE dei cittadini europei e trasmetterle ai leader dell’UE. Il questionario è stato creato da un panel di cittadini selezionati in modo casuale ed è complementare ad altre iniziative della Commissione sul Futuro dell’Europa. Si ricorda che la consultazione è dedicata ai singoli cittadini.

Per partecipare alla consultazione