02/02/2017
Gestione separata, fissate le aliquote per il 2017

I professionisti iscritti in via esclusiva dovranno versare il 25,72%, mentre, quelli titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria il 24%

Fissate le aliquote contributive per l’anno 2017 per i soggetti iscritti alla Gestione Separata Inps. Lo comunica ufficialmente l'Istituto di previdenza con la circolare 21 del 31 gennaio scorso. I professionisti, titolari di partita iva, iscritti in via esclusiva alla gestione, dovranno pagare una aliquota ridotta di due punti percentuali rispetto allo scorso anno, pari al 25,72% del reddito annuo rispetto al 27,72% previsto sino al 2016. Mentre, i professionisti titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria, dovranno versare il 24%.

In merito al riparto dell'onere contributivo resta confermata la disciplina vigente che prevede un terzo a carico del collaboratore e due terzi a carico del committente. L'Inps ricorda che l’obbligo del versamento dei contributi spetta all’azienda committente, che deve eseguire il pagamento entro il 16 del mese successivo a quello di effettiva corresponsione del compenso, tramite il modello F24 telematico per i datori privati e modello F24 EP per le Amministrazioni Pubbliche. Nel caso dei liberi professionisti l'onere contributivo rimane a loro carico e il versamento dovrà essere effettuato tramite modello F24 telematico, alle scadenze fiscali previste per il pagamento delle imposte sui redditi (saldo 2016, primo e secondo acconto 2017).

L’Inps ha infine comunicato che massimale e minimale per l’anno 2017 corrisponderanno a 100.324 euro e 15.548 euro.