18/01/2019
Parità di retribuzione, al via l’indagine della Commissione Ue

La consultazione, che mira a valutare l’impatto delle norme europee, è disponibile online e resterà aperta fino al 4 aprile

 

La Commissione europea ha deciso di avviare una valutazione delle vigenti disposizioni di legge dell’UE della Direttiva riguardante la parità di trattamento e della Raccomandazione sulla trasparenza retributiva che danno attuazione al principio del trattato europeo “parità di retribuzione per uno stesso lavoro o per un lavoro di pari valore” tra uomini e donne.  La consultazione pubblica integrerà la valutazione.

 

La Direttiva e la Raccomandazione impongono agli Stati Membri di garantire che qualsiasi legge, regolamento o disposizione amministrativa contrario al principio della parità di trattamento venga abolito. La relazione del 2017 sull’attuazione della raccomandazione ha però rivelato che in un terzo degli Stati membri, le misure a favore di una maggiore trasparenza sono ancora del tutto assenti e persiste il divario retributivo di genere.

 

La consultazione pubblica raccoglierà fino al 4 aprile 2019 i contributi dei cittadini, delle autorità pubbliche, delle parti sociali, della società civile e dei ricercatori per identificare modalità per migliorare l'attuazione e l'applicazione delle norme dell’UE sulla parità di retribuzione.  

 

Consultazione pubblica

 

Maggiori informazioni